Regolare pressione caldaia: a quanto devono stare i BAR?

Regolare pressione caldaia: a quanto devono stare i BAR?

In questa breve guida ti spiegheremo come regolare la pressione della caldaia e a quanto deve stare il manometro dei BAR per avere una caldaia funzionante e performante al 100%.

Come detto non c’è bisogno di snocciolare troppe nozioni sulle motivazioni di questa impostazione. Ciò, infatti, che devi sapere è come regolare la pressione della caldaia e a quanto deve stare la pressione. Tutto qui.

Come aumentare o abbassare la pressione della caldaia

La pressione della caldaia alle volte può aumentare o abbassarsi a seconda dei casi. Se questo evento si presenta spesso è assolutamente fondamentale chiamare l’assistenza per evitare che eventuali perdite interne alla caldaia possano compromettere il suo corretto funzionamento e ti possano causare un danneggiamento oneroso in termini di riparazione.

Regolare pressione caldaia:  a quanto devono stare i BAR?

Per alzare la pressione è sufficiente aprire il rubinetto della pressione che solitamente si trova sotto la caldaia dove sporgono anche i tubi dell’acqua e solitamente è di colore blu. Per caldaie più vecchie potrebbe darsi che è un rubinetto di colore nero. Altre caldaie invece non hanno il rubinetto ma una specie di leva.

Per abbassare la pressione invece per te sarà sufficiente andare con un recipiente sotto ad un termosifone e spurgarlo aprendo la valvolina bianca in alto di lato. Attenzione a quanta acqua fai fuoriuscire poiché poi potresti averne spurgata troppa.

Numero di pressione corretta dei Bar sul manometro

In ultimo l’informazione principale che volevi sapere e che ti scriviamo di seguito è che per regolare la pressione caldaia i BAR segnati sul manometro devono stare tra 1,5 e 1,6.

CONDIVIDI :

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on reddit
Share on tumblr
Share on skype
Share on telegram
Share on whatsapp

ALTRE NOTIZIE DAL NOSTRO BLOG