assistenza caldaie roma

Blocco della caldaia: quali sono le cause e come intervenire

Ritrovarsi improvvisamente con la caldaia in blocco e senza acqua calda può essere un incubo. Assistenza Caldaie Roma GCS ne sa qualcosa.

Ad un primo impatto sembra non essere una cosa tanto grave, ma i disagi si riscontrano immediatamente, anche provando solo a lavarsi le mani.

Se poi ci si trova in inverno, l’assenza di riscaldamenti è un inconveniente piuttosto irritante.

La causa del blocco caldaia molto spesso è dovuta alla scarsa manutenzione dell’apparecchio, ma esistono anche diverse problematiche piuttosto comuni che potrebbero contribuire al difetto.

Per ogni anomalia esiste un metodo di intervento diverso, e sebbene non sempre si possa intervenire personalmente, è bene conoscerli.

Blocco della caldaia: le varie cause

Una tra le cause più comuni del blocco della caldaia è sicuramente il calcare.

Un’acqua ad alto contenuto di calcare può facilmente provocare danni alle tubature idrauliche e alle caldaie, ostruendone le vie di passaggio.

Ci si può facilmente accorgere se l’acqua abbia questa caratteristica, osservando i residui lasciati su filtri e soffioni.

Il calcare ostacola il passaggio dell’acqua calda causando una riduzione del flusso e, di conseguenza, quando il flusso è insufficiente la caldaia per sicurezza non si attiva e va in blocco.

Blocco della caldaia: quali sono le cause e come intervenire

Se hai notato che il getto dell’acqua calda è meno forte di quello dell’acqua fredda e la temperatura non è ideale, o addirittura l’acqua non si scalda proprio, è il caso di intervenire prima che la caldaia vada in blocco.

Un altro tipo di problematica che porta la caldaia in blocco può venire dall’impianto elettrico.

La caldaia, pur essendo un apparecchio alimentato a gas (metano o gpl), funziona ad elettricità.

Se si verificano problemi all’impianto elettrico quindi, potrebbero causare disagi anche alla caldaia stessa.

Senza elettricità non è possibile innescare la scintilla che fa partire la fiamma pilota. Quindi la caldaia non si accende proprio.

Nel caso di caldaie obsolete potrebbe essersi scaricata la batteria presente all’interno o potrebbero essersi ossidati gli elettrodi.

In questi casi è consigliabile non mettere mano personalmente all’impianto elettrico.

Per finire il disagio potrebbe tranquillamente essere causato da un problema di pressione.

Il valore corretto deve essere compreso tra 1,5 e 2 bar.

  • Se la pressione della caldaia è troppo bassa (sotto 1,5 bar) la caldaia va in blocco e non si accende. In questo caso devi agire sulla manopola manualmente per alzarne il livello, senza mai andare sopra i 2 bar.
  • Se la pressione della caldaia è troppo alta (oltre i 2 bar) è necessario sfiatare i termosifoni per far scendere il valore nei range consigliati, onde evitare guasti e rotture all’impianto.

In questo caso potrebbe essere causato anche da bolle d’aria all’interno dei termosifoni, che devono essere sfiatati.

Blocco della caldaia: soluzioni e manutenzione

il 50% dei casi di blocco della caldaia è causato dalla mancanza di manutenzione della macchina.

Le caldaie sono frequentemente in stato d’abbandono, con elettrodi consumati, sensori che non sentono la fiamma, scambiatori ostruiti o molto sporchi che non permettono più un corretto funzionamento.

Oppure una caldaia si blocca perché molto vecchia ed ha i componenti irrimediabilmente usurati.

La manutenzione non solo è consigliata, ma è anche prevista dalla normativa.

In caso di blocco quindi, se la spia d’emergenza si accende e non senti odore di gas puoi tentare un reset dell’apparecchio, che talvolta è risolutivo, per esempio se c’è stato uno sbalzo di corrente a cui la caldaia è sensibile.

Altrimenti è altamente consigliato rivolgerti al tuo manutentore, per evitare di aggravare ulteriormente la situazione o entrare in situazione pericolose.

La loro preparazione e competenza sarà d’aiuto per risolvere immediatamente qualsiasi tipo di problematica

CONDIVIDI :

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on reddit
Share on tumblr
Share on skype
Share on telegram
Share on whatsapp

ALTRE NOTIZIE DAL NOSTRO BLOG